Cristina Show

er la

Cristina Kanalovic “panchina vite” in collaborazione con Patrizia Gillo e Silvia Bassi. Ziano piacentino Torre Fornello 2001.

“La fuga di Cristina Show” 2002   “ombrello non ombrello” in collaborazione con Ilaria Mauro, azienda vitivinicola Torre Fornello (Ziano Piacentino) a cura di Loredana Parmesani e di Eugenio Gazzola.

Manifesto presentazione del libro Cristina Show ” frammenti di vita” 2001 alla fondazione Ambrosetti a cura di Silvia Bassi e Giuditta Angotzi hanno collaborato Gabriele Perretta, Installart Caserta e il direttore dell’Accademia di Belle Arti di Brera  Fernando De Filippi.

Cristina Show “frammenti di vita” edizione Skira-fondazione Ambrosetti arte contemporanea introduzione del libro del direttore dell’Accademia di Belle Arti di Brera Fernando De Filippi.

 

coppa di champagne Cristina Show  in collaborazione di Veronica Passerini, Melania Fodritto, Adelchi Bondioli, Careof, design Massimo Lunardon.

coppa di champagne di Cristina Show in collaborazione di Veronica Passerini, Melania Fodritto, Adelchi Bondioli, Careof , design di Massimo Lunardon.

Cristina Karanovik in collaborazione con Melania Fodritto  foto Met Levi scattata con Leica a vite con obiettivo telyt f=20cm 1:4,5.

Accademia di Belle Arti di Brera 1996 studi per la foto della” coppa di champagne” e per gli abiti di moda che sfileranno alla New York University a cura della rivista “D’ars” foto Met Levi.

Studio per la “coppa di champagne” 1996 scattata con Hassel bland 500c e il mitico obiettivo Plana 80 ml f 2,8.

Studio per la “coppa di champagne”  per la mostra @mail e monphing a cura di Guido Molinari.

Studio per la “coppa di champagne” foto esposta al Jelly  Bits e Marabini di Bologna, a cura di Guido Molinari.

In alto a sinistra : Veronica Passerini e Melania Fodritto, in alto a destra:  Veronica Nardin, Paola Piazza, Tiziana Tettamatti – foto di gruppo dall’alto sinistra: Moira Contessa, Lorena Cappelletti, Silvia Bassi, Laura Pietra, Muriel Merzario, Laura Manfredi – in basso a destra Silvia Bassi.

” orchestra d’acqua”2001,  particolare del vestito

“La macchina erotica” esposta nella mostra “Cristina show e trattoria da Salvatore” alla galleria  Canonica d’arte di Milano e alla fondazione Ambrosetti.

Prove  per lo spettacolo “tempeste d’amore” Accademia delle Belle Arti di Brera aula 10. Prove per lo spettacolo “tempeste d’amore”1998 accademia di Belle arti di Brera aula 10, hanno collaborato Silvia bassi e Daniela de Vito , foto met Levi.

“Balletto di Chiasso” a cura di Antonio D’Avossa 1999 hanno collaborato Silvia Bassi, Daniela De Vito e Paola anziché. foto Met Levi.

Manifesto per la mostra Cristina Show sfida Mimmo Rotella  tenuta a Santa Maria Gualtieri nel 2000 curata da Riccarda Mandrini hanno collaborato Silvia Bassi e Moira Contessa. “Tempeste d’amore” teatro san Domenico di Crema 2008 . A  cura di Rolando Bellini, e” proposte per le macchine della seduzione” a cura di Angelo Spettacoli 2009.  Rika akhaori

La “fuga di Cristina Show” all’ azienda  vitivinicola  torre fornello Ziano Piacentino

“La sedia da corsa”. fusione in bronzo viene realizzata per la mostra del tema “mito e velocità” curata dal Alberto Fiz al museo d’arte moderna di San Marino.

Nel 2006 Cristina Show detta ( Cristina Karanovic) viene invitata alla xv biennale  di Parigi che raggiunge la scuderia della Banca di Oklahoma.